QUALITA' dell'ARIA nelle nostre case che rischi corriamo e come porvi rimedio

QUALITA' dell'ARIA nelle nostre case che rischi corriamo e come porvi rimedio

Pensiamo e ci preoccupiamo spesso dell'inquinamento in città ma in realtà c'è un tipo di inquinamento al quale dobbiamo stare veramente all'erta, la qualità dell'aria INDOOR
 
E' importantissimo, oggi più che mai, la qualità dell'aria all'interno delle nostre case e negli ambienti confinati quindi l'ambiente dove passiamo gran parte della giornata ovvero dove lavoriamo, mangiamo, dormiamo o ci rilassiamo.
 
* Le sostanze inquinanti che si nascondono in casa
 
Nelle nostre abitazioni ai nascondono inquinanti di diversa natura e diverse origini.
1) origine esterna, sono quelli più difficili da gestire perchè arrivano dall'esterno ma importante sapere che esistono e che ne teniamo conto quando aprendo la finestra pensiamo "facciamo cambiare aria" e spesso entrano sostanze negative
- monossido di carbonio
- particolato o polvere sottili
- allergeni stagionali (conosciuti banalmente come pollini)
- gas da allevamenti zootecnici (metano, CO....)
- gli inquinanti organici persistenti (come le diossine) 

2) origine interna, con origine da dentro casa e che spesso siamo noi stessi a produrre.
Pensate alle pulizie domestiche e ai detersivi che usiamo e ai quali non diamo sempre la giusta attenzione; cucinare, lavarsi o anche le caratteristiche di una casa come le pitture e le vernici utilizzate o gli stessi impianti di riscaldamento che possono generare sostanze tossiche che , se accumulate in concentrazioni elevate, rischiano di procurare grossi danni alla salute nostra e dei nostri cari.
- acari
- solventi e detersivi
- fumo di sigaretta
- vapori e fumi di cucina e bagno
- CO di camini e stufe
- muffe e batteri dovuti ad eccessiva umidità e ristagno di condense
- vernici, pitture e colle della nostra mobilia
- CO2 respirazione
 
** attenzione all'UMIDITA' che favorisce la formazione di muffe e batteri
** attenzione alla condensa che si forma negli spilt dell'aria condizionata non curati porta alla formazione di batteri pericolosi come la legionella
 
** RISCHI dovuti alla cattiva qualità dell'aria in casa
Tutte le sostanze nominate causano irritazioni dell'apparato respiratorio, generando non solo asma bronchiale in chi è più sensibile ma anche tosse ed infezioni.
Alcune come radon o fumo di sigaretta, possono causare danni ancora maggiori come l'insorgenza di tumori.
Da tenere conto anche dello STRESS che provochiamo al nostro apparato respiratorio dovuto da una cattiva ossigenazione che crea continue infiammazioni.
Se respiriamo male, dormiamo male e le apnee notturne di cui non ci accorgiamo, aggiungiamo stress deleterio al nostro organismo.
 
*** COME MIGLIORARE ? Si può ? CERTO !
Qualche semplice ma utile consiglio....
 
1 Prima di tutto la regola di "aprire la finestra" più volte al giorno va BENISSIMO per sostituire l'aria viziosa interna con aria nuova, sempre che, come indicato sopra, la nostra abitazione non sia circondata da fonti di inquinamento esterno negative.
2 Rimuovere la polvere da superfici e dai tessuti più spesso possibile
3 Utilizzare sensori elettronici che valutino l'umidità la temperatura e la presenza di fumi nelle ns case per azionare gli impianti di ventilazione meglio se in modo programmato o autonomo
4 Soluzione ECOLOGIA (da me preferita) utilizzare alcune piante capaci di convertire l'anidride carbonica in ossigeno ed eliminare dall'aria sostanze chimiche pericolose, come la formaldeide.
Ci sono delle semplici piante comuni (su studio dell'Università di Sheffield in Inghilterra), che hanno un'eccellente effetto sulla riqualificazione dell'aria.
Le migliori:
la Palma Areca, la Sansevieria e l'Epipremnum
più conosciute e altrettanto fantastiche il Ficus e l'Edera
5 ponete attenzione ai detersivi che usati e preferite sempre detersivi naturali ed ecologicamente sostenibili.
6 se amate come me gli OLI ESSENZIALI, imparate quali sono i migliori per la ns casa
Argilla e Tea Tree fanno brillare bagno e cucina
- argilla e cannella sul lavandino: due cucchiai di argilla verde con un cucchiaio di bicarbonato e 20 gocce di olio essenziale di cannella. Pulisce benissimo lavandino e piani lavoro
- sale marino al posto del brillantante nella lavastoviglie
- frigo profumato con il caffè oppure una ciotolina con argilla verde che ha funziona assorbente e 4 gocce di olio essenziale di salvia. Pulizia periodica dello stesso con aceto aromatizzato con 5 gocce di olio essenziale di limone. passate e poi asciugate bene
- acqua e aceto per pc e schermi tv (usate uno spray con un quarto di aceto bianco e tre quarti di acqua)
- per divani usa cedro e limone. (mezzo bicchiere di aceto per ogni litro di acqua) e per eliminare gli acari passate uno strofinaccio morbido dove avrete aggiunto l'essenza di cedro.
Lavanda e limone proteggono la zona giorno
- pulite periodicamente lo zerbino all'ingresso cospargendolo con polvere di bicarbonato da aspirare dopo 4 5 ore
- se possibile fate come i giapponesi, ovvero lasciate le calzature usate all'esterno in un'armadietto fuori casa o nella zona ingresso e cambiatevi 
- disinfetta bene le maniglie perfetto con una soluzione di acqua calda, sapone di marsiglia e 5 gocce di olio di eucalipto.
- lava frequentemente i pavimenti
Ricetta ottima: prepara un secchio di acqua calda, unisci mezzo cucchiaio di detergente bio per i piatti e 10 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano che profuma e contrasta la presenza di virus. Non serve risciacquare.
Per il parquet metti nell'acqua un cucchiaio di shampoo neutro biologico e procedi al lavaggio.
 
ULTIMO CONSIGLIO... una piccola chicca !
Le essenze di agrumi sono l'ideale per dare un benvenuto olfattivo e migliorare la concentrazione in studio o stanza dei figli studenti.
Scegli gli oli di pompelmo e arancio, che hanno anche effetti antivirali: versa 5 gocce di ognuno nel diffusore.
 
BUONA VITA
Sabina team ABC MARE